italiano
Antiche scritture del Mediterraneo: Guida alle risorse elettroniche
Home » Le scritture » Indice Alfabetico » Luvio geroglifico
linea divisoria

Particolare di iscrizione geroglifica luvia di epoca imperiale ittita (XIII sec.)

Particolare di iscrizione geroglifica luvia di epoca imperiale ittita (XIII sec.)

icona Galleria fotografica

Luvio geroglifico

1300 a.C. (ca.) - 600 a.C.

a cura di: Giulia Torri
iconaRisorse on line
Vai alle risorse on-line della scrittura.

Il geroglifico anatolico, o geroglifico luvio, è un tipo di scrittura attestato in Anatolia e in Siria tra il XIV e il VII secolo a.C. Nell’ultima fase del tardo Bronzo fu utilizzato dagli Ittiti e dagli altri abitanti dell’Anatolia nella glittica e nelle iscrizioni monumentali. Dopo la fine del dominio ittita, nell’Età del Ferro (IX-VII sec. a.C.), la scrittura geroglifica continuò ad essere impiegata negli stati neo-ittiti nel sud dell’Anatolia e in Siria settentrionale. Ogni parola era tracciata in combinazioni di segni verticali disposti su righe orizzontali. Queste erano a loro volta organizzate sulla superficie scrittoria in maniera bustrofedica.

La scrittura geroglifica luvia utilizza queste classi di segni (come anche il sistema cuneiforme):

-i logogrammi che esprimono una parola con un unico segno e vengono convenzionalmente traslitterati in caratteri maiuscoli usando termini latini (per es.: ANNUS, CAELUM, MAGNUS, TONITRUS etc.). Questo è dovuto al fatto che di pochissimi segni logografici si conosce il corripondente termine in lingua luvia.

-i sillabogrammi, caratteri di tipo sillabico utilizzati per il loro valore fonetico nella composizione di parole. I sillabogrammi del geroglifico sono costituiti da semplici vocali (V) o da combinazioni di tipo consonante-vocale (CV). Vi sono rari esempi di combinazioni consonante-vocale-consonante-vocale (CVCV).

-i determinativi, logogrammi che servono, come nel sistema di scrittura cuneiforme, a determinare il campo semantico di appartenenza delle parole. 

Origine e possibili parentele di questo tipo di scrittura sono al momento sconosciute. David Hawkins ha suggerito una connessione con i sistemi di scrittura del mondo egeo ed in particolare con il geroglifico cretese che sembra aver avuto uno sviluppo tipologico parallelo a quello anatolico (Melchert 2003, 168). A causa della mancanza di prove certe, tuttavia, si può solo affermare che il geroglifico di Anatolia fu una creazione delle popolazioni di lingua luvia del tardo Bronzo.


Indice dei contenuti

Decifrazione della scrittura
Cronologia e diffusione delle iscrizioni


Approfondimenti

iconaElenco dei simboli
iconaEsempi di scrittura


iconaBibliografia
iconaMappa dei luoghi



linea divisoria