Pergamon, Turkey
immagine spaziatrice
english version | versione italiana

Storia del LILA

La sezione Informatica per le Lingue Antiche del Laboratorio di Scienze dell'Antichità si occupa di realizzare e distribuire strumenti informatici per antichisti. Il Laboratorio è diretto da Carmine Ampolo, Professore di Storia Greca presso la Scuola Normale Superiore e nasce dalla fusione, nel 2011, del Laboratorio Informatico per le Lingue Antiche (LILA) con il Laboratorio di Storia, Archeologia e Topografia del Mondo Antico (LSATMA). Il LILA era stato fondato nel 1990 e diretto da Giuseppe Nenci fino all'ottobre 1999; dal novembre 1999 al dicembre 2000 è stato diretto da Ugo Fantasia e dal gennaio 2001 è diretto da Carmine Ampolo.

Il LILA è nato per sviluppare il software SNS-Greek che consente di utilizzare le banche dati del Thesaurus Linguae Graecae e del Packard Humanities Institute ma, nella sua lunga attività di ricerca, ha progressivamente esteso la propria esperienza all'utilizzo di tutte le tecniche più innovative che il mondo dell'informatica poteva offrire agli antichisti, dai primi CD-ROM, all'esperienza su di una macchina parallela quale la Connection Machine, a tecniche di indicizzazione e codifica di testi, uso di software per le edizioni critiche, utilizzo del web sia per strumenti di didattica online che per la realizzazione di portali. Questa struttura fornisce inoltre costantemente consulenza per l'utilizzo di questi strumenti a centinaia di utenti di tutti i paesi (sia singoli, sia come gruppi in brevi corsi); raccoglie e distribuisce informazioni e istruzioni su altre banche dati di interesse per il mondo antico e su software didattico per le lingue antiche; organizza seminari su argomenti attinenti all'uso dell'informatica nelle discipline antichistiche.