Italiano | English

Il Laboratorio di Scienze dell’ Antichità

Sezione Informatica per le Lingue Antiche

Il portale delle Antiche Scritture del Mediterraneo fornisce informazioni, selezionate e recensite da specialisti, su quanto di utile si trova sul web nel settore dei sistemi scrittori dalle origini al VI secolo d.C.



Leggi...

SNS-Greek & Latin, nelle sue versioni per Macintosh e per Windows, consente la consultazione del Thesaurus Linguae Graecae, del PHI #5.3 (testi latini classici) e del PHI #7 (papiri documentari greci e iscrizioni).



Leggi...

Sono rivolti principalmente ai ragazzi che intendono partecipare al Concorso sostenendo le prove di greco e latino.


Leggi...
GEI è una edizione online di alcune iscrizioni economiche greche che vanno dal VI secolo BC al II AD.

Leggi...

Il Lessico greco delle navi e della navigazione, è uno strumento di lavoro che raccoglie e analizza tutte le voci relative al mondo della navigazione e delle navi nel mondo greco.



Leggi...

Questo progetto raccoglie e analizza le voci greche relative alle attività economiche, finanziarie e di circolazione dei beni.


Leggi...

Il progetto si occupa della schedatura dei testi storiografici greci e latini, che ha portato al censimento completo dei lemmi.


Leggi...

Il Laboratorio di Scienze dell’Antichità

img
Storia

La sezione Informatica per le Lingue Antiche del Laboratorio di Scienze dell’Antichità si occupa di realizzare e distribuire strumenti informatici per antichisti. Il Laboratorio è diretto da Andrea Giardina, Professore ordinario di Storia Romana presso la Scuola Normale Superiore e nasce dalla fusione, nel 2011, del Laboratorio Informatico per le Lingue Antiche (LILA) con il Laboratorio di Storia, Archeologia e Topografia del Mondo Antico (LSATMA). Il LILA era stato fondato nel 1990 e diretto da Giuseppe Nenci fino all’ottobre 1999; dal novembre 1999 al dicembre 2000 è stato diretto da Ugo Fantasia; dal gennaio 2001 al settembre 2015 è stato diretto da Carmine Ampolo e dall'ottobre 2015 è diretto da Andrea Giardina. Il LILA è nato per sviluppare il software SNS-Greek che consente di utilizzare le banche dati del Thesaurus Linguae Graecae e del Packard Humanities Institute ma, nella sua lunga attività di ricerca, ha progressivamente esteso la propria esperienza all'utilizzo di tutte le tecniche più innovative che il mondo dell'informatica poteva offrire agli antichisti, dai primi CD-ROM, all'esperienza su di una macchina parallela quale la Connection Machine, a tecniche di indicizzazione e codifica di testi, uso di software per le edizioni critiche, utilizzo del web sia per strumenti di didattica online che per la realizzazione di portali. Questa struttura fornisce inoltre costantemente consulenza per l'utilizzo di questi strumenti a centinaia di utenti di tutti i paesi (sia singoli, sia come gruppi in brevi corsi); da alcuni anni raccoglie e distribuisce informazioni e istruzioni su altre banche dati di interesse per il mondo antico e su software didattico per le lingue antiche; organizza seminari su argomenti attinenti all'uso dell'informatica nelle discipline antichistiche.

Bacheca

  1. 3 febbraio 2016
    Esercizi di autovalutazione

    Sono stati pubblicati i questionari con traduzione relativi alla versione di greco assegnata per l'ammissione al primo anno e alle versioni di latino assegnate al primo e quarto anno, anno accademico 2015/16.
    http://lila.sns.it/esercizi_lila/esercizi/versioni.html
    http://lila.sns.it/esercizi_lila/esercizilat/versionilat.html

  2. 10 dicembre 2015
    Seminari di Mnamon

    Il 15 dicembre a partire alle ore 14,30 si terrà in aula Mancini, Palazzo della Carovana della Scuola Normale Superiore, il seminario di Daniele Tripaldi dal titolo "I segni e la scrittura: lingue umane e lingua divina nel Vangelo di Verità (NHC I,3 / XII,2)".

  3. 15 giugno 2015
    Seminari di Mnamon

    Il 19 giugno alle ore 11,30 si terrà in aula Bianchi-lettere, Palazzo della Carovana della Scuola Normale Superiore, il seminario di Maurizio Del Freo e Francesco Di Filippo dal titolo "LiBER: un progetto di digitalizzazione dei testi in lineare B".